ANTON LAVEY LA BIBBIA DI SATANA PDF

Daran The prologue to The Satanic Bible begins by discussing the concept of gods, good and evil, and human nature. Ciononostante, si dice egli non si sia mai identificato come un satanista, ma piuttosto come un pagano e un seguace di Crowley. MitchellThe Devil on Screen: Long-standing lies that llavey believed to be irrefutable truths are identified as the most dangerous. La maggior parte dei suoi seguaci non lo videro mai. Living the Left Hand Path. Both male and female versions of the invocation are provided.

Author:Magor Tygonris
Country:Panama
Language:English (Spanish)
Genre:Health and Food
Published (Last):2 July 2004
Pages:283
PDF File Size:18.61 Mb
ePub File Size:3.92 Mb
ISBN:462-7-40995-911-1
Downloads:67104
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Manos



Copyright Law. Allora ho capito che la chiesa cristiana prospera sullipocrisia, e quella natura carnale di quegli uomini riusciva sempre a cavarsela!

Da quella volta nella sua vita il suo percorso cominci ad essere chiaro. Finalmente, nellultima notte daprile, nel - Walpurgisnacht, la festa pi importante per chi crede nella stregoneria LaVey si ras la testa nella tradizione degli antichi carnefici e annunci la formazione de La Chiesa Di Satana The Church of Satan.

Egli sentiva il bisogno di una chiesa che riacquistasse il corpo delluomo ed i suoi desideri carnali come oggetti di celebrazione. Dalladorazione di cose carnali che provocano piacere, afferm, si otterrebbe un tempio di gloriosa indulgenza Dio: Ricercato! Desiderio 2. Momento 3. Immaginazione 4. Direzione 5. Il Fattore di Bilanciamento 2 V. Il Rituale Satanico: 1. Norme da Considerare Prima di Iniziare il Rituale 2. I Tredici Passaggi 3. Wolfe In una sera dinverno, nel , guidai per tutta la citt di San Francisco per poter ascoltare un comizio di Anton Szandor LaVey, in un meeting aperto della Lega della Libert del Sesso.

Fui attratto da numerosi articoli di giornale descriventi LaVey come il Papa Nero della Chiesa Satanica, nella quale battesimi, matrimoni e cerimonie funeree erano tutte dedicate al Diavolo.

A quel tempo ero uno scrittore indipendente di articoli e percepii che probabilmente ce nera uno proprio per me, riguardo la storia di LaVey e dei suoi pagani contemporanei; come tanti dicevano, egli costruiva sempre una buona immagine del Diavolo.

Non consideravo la pratica delle arti oscure come un buon argomento, poich tanto non cera nulla di nuovo a riguardo. Nel mondo, ci sono gi state sette adoratrici del Demonio e culti voodoo ancora prima della nascita del cristianesimo. Nel diciottesimo secolo, in Inghilterra, esisteva un Club delle Fiamme-Infernali, avente collegamenti persino nelle colonie americane per mezzo di Benjamin Franklin, il quale ottenne una breve e modesta fama.

Durante la prima met del ventesimo secolo, la stampa soprannomin Aleister Crowley come il pi malvagio uomo del mondo. Inoltre, ci furono anche accenni, negli anni 20 e 30, di un ordine oscuro, in Germania. A questa storia apparentemente vecchia, LaVey e la sua organizzazione offrirono due straordinari nuovi capitoli.

Per primo, si autodefinivano in modo blasfemo come una chiesa, un termine fino ad ora limitato soltanto a rami cristiani, e non alle tradizionali congreghe Sataniste o alle dottrine di stregoneria.

In secondo luogo, essi praticavano la loro magia nera alla luce del sole, cosa piuttosto strana. Piuttosto che organizzare unintervista preliminare con LaVey, riguardo la discussione delle sue innovazione eretiche - ci che era stato il mio primo desiderio - decisi invece di guardarlo ed ascoltarlo nel pieno anonimato. LaVey, descritto da alcuni giornali come un domatore di leoni da circo e un ciarlatano, ora si definiva come il rappresentante terreno del Diavolo, e volli determinare appunto se egli fosse un vero Satanista, un burlone o un imbroglione.

Avevo gi incontrato persone famose per il business occulto; per esempio Jeane Dixon che era la mia padrona di casa e della quale ebbi lonore di scrivere, prima di Ruth Montgomery. Ma considerai tutti i fasulli occultisti, ipocriti e ciarlatani, e non volevo nemmeno spendere cinque minuti per scrivere sui loro giochetti di prestigio. Tutti gli uomini dellocculto che avevo incontrato e ascoltato come presunti veggenti, indovini e fattucchieri, confezionavano il loro presunto potere mistico attorno ad una base divina e ad una comunicazione ecclesiastica.

LaVey, sembrava ridere di loro, se non sputargli in faccia, emerso tra le righe di articoli giornalistici come uno stregone che basa il suo operato nella parte oscura della natura e nellaspetto carnale dellumanit. Tutto ci dava da presupporre che non ci fosse nulla di spirituale riguardo la sua chiesa.

Quando ascoltai per la prima volta LaVey, realizzai che non cera alcun collegamento tra lo stesso e il business occulto. Non poteva essere nemmeno etichettato come soprannaturale. Con la sua schietta e aperta comunicazione, egli si pronunciava come un pratico, un relativista e soprattutto un razionale. Non era affatto ortodosso, ad essere sincero: una carica di radicata adorazione religiosa, repressione della natura carnale umana, false apparenze sulla piet nel corso di una esistenza di ricerca di materiale basata sulla filosofia cane-mangia-cane.

LaVey era anche pieno di satira maligna verso la follia umana. Ma pi importante di tutto, il suo pensare era assurdamente logico.

Egli non offr alla sua audience ciarlatanate magiche, ma una filosofia di buon senso basata sul realismo della vita. Dopo che fui convinto dalla sincerit di LaVey, dovetti convincere lui a sua volta sullintenzione di svolgere un accurato studio, invece di contribuire al gran numero di articoli scritti riguardanti la Chiesa di Satana come una sorta di freak-show.

Studiai con impegno il Satanismo, ne discussi la storia e le basi direttamente con LaVey, assistei a rituali notturni nella famosa chiesa Vittoriana, una volta usata come quartier generale della Chiesa di Satana. Infine, produssi un serio articolo, soltanto per rendermi conto che non era affatto ci che volevano gli editori dei rispettabili giornali. Essi furono soltanto interessati ad articoli diffamatori. Ma alla fine ce la feci: il mio articolo usc sul numero della rivista Knight del Settembre del Era il primo articolo definitivo su LaVey, la Chiesa di Satana e la sintesi LaVeyana sulle leggende diaboliche e le cognizioni della magia nera, tutto orientato verso una moderna filosofia e pratica del Satanismo.

Tutti i sostenitori e imitatori usarono tale modello, la sua guida e perfino la sua Bibbia. Il mio articolo era linizio di una nostra lunga ed intima amicizia. In quellepoca ero un membro sostenitore, successivamente, fui eletto Sacerdote della Chiesa di Satana, titolo che divisi fieramente con tutti i festeggianti.

Tutta la sua storia passata sembrava una vera e propria preparazione per il suo ruolo attuale. Egli era un discendente di nonni Georgiani, Rumeni e Alsaziani, incluse nonne zingare che gli tramandarono leggende vampiresche e di stregoneria della loro terra nativa, la Transilvania.

Bench fosse un bimbo differente dagli altri, fu definito come un leader nelle marce e manovre beffarde degli ordini militari. Nel , quando LaVey era dodicenne, la passione per i soldatini portarono il suo interesse fino alla seconda guerra mondiale.

Egli effettu ricerche attraverso manuali militari e scopr che i componenti degli arsenali per lequipaggiamento dellesercito, potevano essere comprati tranquillamente dal droghiere o nel supermarket, usati cos per conquistare le nazioni.

Lidea che prese forma nella sua testa, contrariamente a ci che predicava la bibbia cristiana, era appunto che la terra non poteva appartenere agli umili e ai sottomessi, ma ai forti e potenti. Nel periodo scolastico, LaVey fu definito per un certo verso un bambino prodigio.

Destinando i suoi studi pi seri al di fuori della scuola, egli fece ricerche in ambito musicale, metafisico e segreto dellocculto. Stanco ed annoiato dallambiente scolastico, LaVey lasci la scuola appena adolescente, and via di casa e si un al Circo di Clyde Beatty come ingabbiatore, abbeveratore e nutritore di tigri e leoni. Gli ammaestratori danimali del circo scoprirono ben presto che LaVey lavorava a proprio agio con i gattoni e lo promossero come aiuto-istruttore.

Posseduto da una grande passione per larte e la cultura, e non soddisfatto del proprio mestiere, LaVey scelse di partecipare attivamente allo show. Cominci inoltre ad imparare a suonare il pianoforte. Questo gli torn utile quando una volta egli si offr come sostituto al suonatore dorgano del circo, ubriaco e incapace di lavorare. Ci permise a Betty, il padrone del circo, di notare la sua superiore capacit di suonare lorgano, cos lubriaco fu licenziato e LaVey prese permanentemente il suo posto.

Egli accompagn personalmente Luomo cannone Hugo Zacchini e la funambola Wallenda. Quando LaVey ebbe diciottanni, lasci il circo e si un ad un lunapark. Divenne assistente dei maghi, apprendisti ipnotisti e pot dedicarsi meglio al mondo dellocculto. Era una curiosa combinazione. Da una parte lavorava in unatmosfera di vita cruda; sapeva riconoscere gli 5 animali selvaggi dal loro odore, effettuava spettacoli dove il minimo errore poteva essergli fatale, performance adatte soltanto a ragazzi forti e robusti; un mondo di eccitazione fisica quasi come unattrazione magica.

Dallaltra parte studiava la magia inerente al lato pi oscuro della mente umana. Probabilmente stata proprio questa strana combinazione ad influenzare la strada che lo port a scorgere la vera umanit, attraverso laccompagnamento dorgano per gli spettacoli. Il sabato sera Bench LaVey non se ne fosse ancora accorto, era prossimo a formulare una religione che sarebbe stata una vera e propria antitesi del patrimonio cristiano e giudaico.

Una vecchia religione, pi antica del cristianesimo o del giudaismo. Ma nessuno laveva mai formalizzata, nessuno laveva ancora predisposta per la dottrina e per i rituali. Questo stato per lappunto il ruolo di LaVey nella civilt del ventesimo secolo. Si iscrisse cos alla facolt di criminologia del miglior College City di San Francisco. Ci lo port al suo primo lavoro conformista: fotografo del Dipartimento di Polizia di San Francisco. Come egli stesso disse, questo lavoro gli apr la strada verso il Satanismo meglio dei precedenti.

Vedevo il lato pi sanguinoso e sudicio della natura umana. In una sessione riguardante il proprio passato, LaVey raccont: Persone uccise da svitati, accoltellate dagli stessi amici, piccoli bambini schizzati nei fossi da autisti sfrenati.

Tutto era cos disgustoso e deprimente. Chiesi a me stesso: ma Dio dov? Cominciai a detestare con tutto me stesso la santa attitudine della gente a dire, di fronte a fatti di violenza, il volere di Dio. Cos, questo disgusto durato ben tre anni, lo port a lasciare il lavoro di fotografo e a ritornare a suonare lorgano, questa volta nei night club e nei teatri per guadagnarsi da vivere e continuare i suoi studi di passione vitale: le arti oscure. Una volta a settimana egli preparava convegni in materia arcana: presenze spettrali, E.

Affascin molta gente che lo frequentava, o era l per la prima volta, dandogli una certa fama nel mondo della scienza dellarte e del business. Finalmente, si sprigion dal suo gruppo un Circolo Magico. Lo scopo principale del Circolo era quello di compiere riti magici che LaVey stesso aveva scoperto o concepito. Accumul nel tempo una libreria di attivit che descrissero la Messa Nera e altre ignobili cerimonie, condotte da gruppi come Knight Templar nel quattordicesimo secolo in Francia, Hell-Fire Club e il Golden Dawn nel diciottesimo-diciannovesimo secolo in Inghilterra.

Lintento di alcuni di questi ordini segreti era di tipo blasfemo, satirico nei confronti della chiesa cristiana e indirizzante al Demonio, descritto come una divinit antropomorfica contraria a dio. Dal punto di vista di LaVey, il Diavolo non affatto questo, ma pi che sinistra, una forza naturale responsabile di tutto ci che accade in terra, una forza che nessuna scienza o religione ha saputo mai spiegare.

Satana, secondo LaVey, lo spirito del progresso, lispirazione dei grandi movimenti e contributi alla costruzione della civilt e il progresso dellumanit. Esso lo spirito della rivolta che ci porta alla libert, la personificazione di tutte le eresie che ci hanno liberati.

Nellultima notte dAprile del - a Walpurgisnacht, il pi grande festival della magia e stregoneria - LaVey in modo ritualistico si ras la testa in concordanza alla tradizione magica e annunci la formazione della Chiesa di Satana. Per identificarsi meglio come proprio ministro, si 6 mise un collarino ecclesiastico. Questo gli dava un aspetto quasi da prete. Ma la sua testa pelata stile Genghis Khan, la sua barba Mefistofeliana e i suoi occhi meschini gli donavano un look sufficientemente demoniaco per il suo sacerdozio della chiesa del Diavolo sulla terra.

Ma il primo intento quello di racchiudere un gruppo di menti-individui per usarne tutta la loro energia combinata a richiamare la forza oscura della natura, cio Satana". Come LaVey puntualizzava, tutte le altre chiese sono basate sulladorazione dello spirito e sul rifiuto dei sensi e dellintelletto.

ANTON LAVEY LA BIBBIA DI SATANA PDF

Anton LaVey - La Bibbia Di Satana

.

JAVA KOMPENDIUM PROGRAMISTY PDF

Anton LaVey

.

BEBE KUHARICA PDF

Satanismo di LaVey

.

CATALOGO BONALDO PDF

BIBBIA DI SATANA LAVEY PDF

.

Related Articles