CAMILLO SBARBARO PIANISSIMO PDF

Venivano ricordate, soprattutto, la prima poesia del libro v. Anche se si tratta di una vita piuttosto ritirata, priva di grandi eventi. Del resto, Sbarbaro non ha mai fatto nulla per evitare un certo isolamento umano e letterario. Anzi, sembrava industriarsi in ogni modo per conservarlo ed accrescerlo. La madre, Angiolina Bacigalupo, muore di tubercolosi quando Camillo ha solo cinque anni. Quando ha solo 6 anni la famiglia si trasferisce a Varazze: qui Camillo frequenta le Elementari e poi il Ginnasio presso i Salesiani.

Author:Kejin Malabar
Country:Togo
Language:English (Spanish)
Genre:Life
Published (Last):22 May 2019
Pages:40
PDF File Size:6.64 Mb
ePub File Size:12.99 Mb
ISBN:349-1-30954-891-5
Downloads:62336
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Bagis



Venivano ricordate, soprattutto, la prima poesia del libro v. Anche se si tratta di una vita piuttosto ritirata, priva di grandi eventi. Del resto, Sbarbaro non ha mai fatto nulla per evitare un certo isolamento umano e letterario. Anzi, sembrava industriarsi in ogni modo per conservarlo ed accrescerlo.

La madre, Angiolina Bacigalupo, muore di tubercolosi quando Camillo ha solo cinque anni. Quando ha solo 6 anni la famiglia si trasferisce a Varazze: qui Camillo frequenta le Elementari e poi il Ginnasio presso i Salesiani.

A 23 anni si trasferisce , appunto, a Genova. Sbarbaro ha tradotto anche, per Scheiwiller, le opere in latino di Giovanni Pascoli.

Solo che sul piano effettuale essa non esiste per lui. Anzi, da lui si allontana. Molti campioni da lui raccolti e catalogati si trovano presso Musei Botanici in Europa e in America. Ha descritto nuove specie di licheni, una ventina delle quali porta il suo nome. Un altro giorno scrisse, sempre a proposito dei suoi amatissimi licheni: Il lichene prospera dalla regione delle nubi agli spruzzati dal mare. Scala le vette dove nessun altro vegetale attecchisce. Se la varca, o va a respirare in cima ai campanili, o, con la salute, ci rimette anche i connotati.

Dal citato Gocce ricordo anche il seguente brano : Gli dico che i licheni li raccolgo come coglierei pietruzze colorate sulla spiaggia. Si offende.

Capisco: diminuendomi lo diminuivo. Non ne dispongo. Della sua raccolta, il poeta aveva detto: Mi ingombra la stanza, la impregna di sottobosco un erbario di licheni. Sotto specie di schegge di legno, di scaglie di pietra contiene pocomeno un Campionario del Mondo. Come non pensare al poeta che non sa vivere come gli altri e insieme agli altri a livello del terreno, ma sa librarsi magnificamente nel cielo azzurro e sereno o nero e tempestoso? Appunto, pianissimo.

Al contrario che per il Pescarese autore della Laus vitae, per il ligure Sbarbaro la sirena del mondo ha perso la voce e non esercita nessun fascino. Il libro Pianissimo si differenzia da altri libri importanti che pur escono in quegli anni. Parole generose — aggiunge subito Montale, da critico severo — azzardate, le quali, lo confesso, non saprei fare mie per intero.

Par giusto che anche questo sbandato poeta nostro si abbia oggi quei riconoscimenti che merita. Sii preveggente per lui, tu galantuomo che passi: col tuo bastone raggiungi la delicata flottiglia, che non si perda; guidala a un porticello di sassi.

A meno che non si tratti di osservarli senza vederli v. O a meno che non si tratti di spiarli di notte, senza essere visto. A un certo punto conviene, quasi quasi, addomesticare il Dolore, assuefarsi allo stesso, farsene una stampella per trovare comunque una ragione per continuare a vivere. Voglio il Dolore che mi abbranchi forte… pag. Penso che con Sbarbaro siamo lontani anche dal Romanticismo. E non vedo neppure una forte aspirazione al Trascendente.

Sbarbaro non crede e non attribuisce efficacia neppure alla psicanalisi. In lui si realizza la coincidenza degli opposti bene e male, amore e odio, vita e morte, etc.

Forse tutto questo non si sarebbe verificato per lo meno in tale misura , sul piano strettamente umano e psicologico, se Sbarbaro avesse avuto una donna da amare, che fosse adatta a lui e che lo contraccambiasse. Cogli occhi vedo che mi sei negata, gioia di voler bene a qualcheduno?

Share this:.

AVEM FRAGEBOGEN PDF

Camillo Sbarbaro: «Pianissimo», fino al silenzio

Son come posto fuori della vita, una macchina io stesso che obbedisce, come il carro e la strada necessario. Ma non riesco a dolermene. Cammino per lastrici sonori nella notte. Vieni, consolatore degli afflitti.

JZC 33F PDF

Navigazione articolo

Vai alla sezione. Se chiedete a qualcuno, chi era Sbarbaro? Vi sentirete rispondere a colpo sicuro: un poeta. Allora, forse, da un punto di vista puramente quantitativo, al quesito sopra formulato, si potrebbe magari dare una risposta diversa: un prosatore. O anche, considerando quanto e da quanti autori stranieri diversi ha volto in italiano — tra cui Flaubert, Stendhal, Eschilo, Euripide e Huysmans — un traduttore, e notevole.

POSSESSED KATE CANN PDF

CAMILLO SBARBARO PIANISSIMO PDF

.

Related Articles